Il cavo giallo-verde

Il cavo giallo-verde

Inciucio tra due forze politiche dopo le elezione ma chiamato “contratto”.
Condono fiscale a tappeto ma chiamato “pace fiscale”.
Governo del popolo ma enorme sconto ai ricchi con la flat tax.
Per la legalità ma occhi chiusi sui 49 milioni di euro.
Toghe rosse contro di loro ma gli dilazionano il debito a 80 anni.
Governo del cambiamento ma giurano sul vangelo, baciano il sangue di san Gennaro e vanno in giro coi santini in tasca.
Prime cose da fare: abolizione accise benzina, abolizione Fornero, uscita/referendum euro… cambiato idea su tutto.
Sono come tutti gli altri ma vengono percepiti come qualcuno che qualcosa sta facendo.

Mi viene in mente quello che diceva Grillo nei suoi spettacoli (prima di diventare correo di Casaleggio) parlando di come i politici prendevano per i fondelli la gente semplicemente usando il linguaggio, diceva: “Sono uomini marketing, cambiano le parole!”.
E infatti paradossalmente capisco più chi ancora sta dietro a Renzi o Berlusconi, quelli che hanno fatto le merdate più clamorose, perché per lo meno se non te sei mai accorto un motivo ci sarà. Qui invece ti hanno dato tutti gli strumenti per capire che loro fanno gli stessi giochetti degli altri. Questo fideismo è tremendamente preoccupante.

Era il governo che doveva stare dalla parte della gente… ma a quanto pare la “parte” era solo il culo della gente, come tutti gli altri prima di loro.

Stupidi & affamati

Per affogare bisogna sapere Coraggiosamente lasciarsi andare O agitarsi senza controllo Altrimenti semplicemente si galleggia Non voglio galleggiare Da lì non si vede che una linea Tra un cielo troppo lontano Indistinto, intoccabile E un abisso imperscrutabile Nascosto dietro il diaframma Che argenteo si fa specchio Sprofondando invece Si inala il peso di questa esistenza […]

Sulla violenza di stato e l’anarchia violenta

Se parliamo del modo in cui si intendono ottenere cambiamenti sociali esistono due filosofie apparentemente opposte che però in questo specifico ambito sono legate da un filo sottile ma non invisibile e soprattutto non ignorabile. Una di queste filosofie è quella del sistema statale. Lo stato pensa di potere ottenere un miglioramento della società, intesa […]

Sei ricco se…?

Che cos’è nel pratico lo status di ricchezza? Come viene ottenuto? Spesso si tende ad identificare la ricchezza ed il successo come il risultato raggiungibile nella maggior parte dei casi grazie a costanza ed impegno. Però osservando i fatti e ragionando possiamo concludere diversamente. Come ha detto il giornalista, ambientalista e attivista politico britannico George […]

Estinzione dell’Olocene – La sesta estinzione

Con l’espressione “Estinzione dell’Olocene” (o semplicemente “Sesta estinzione”) ci si riferisce all’estinzione di massa dell’Olocene (l’epoca geologica più recente) derivante prevalentemente dall’attività umana. Il gran numero di estinzioni si estende su numerose famiglie di piante e animali, tra cui mammiferi, uccelli, anfibi, rettili e artropodi. Con il diffuso degrado di habitat altamente “biodiversi”come le barriere […]

Sindaci, piccioni, TSO e antispecismo

In questi giorni il comune di Riomaggiore ha deciso di risolvere il problema piccioni dichiarando guerra a chi li sfama. Dichiarare guerra non è una locuzione esagerata visto che oltre ad un inasprimento delle pene la sindaca sta valutando l’ipotesi di usare il TSO per chi dà da mangiare ai pennuti. Dal quotidiano La Nazione […]

L’unica specie che beve latte

Siamo l’unica specie che continua a bere latte dopo lo svezzamento pur non avendone necessità. L’unica specie a bere latte di un’altra specie. Siamo l’unica specie a ritenere necessario ed intelligente bere il latte contenente le sostanze necessarie per la crescita di un vitello. L’unica specie che dunque rinchiude miliardi di mucche tenendole in uno […]