come non siamo più

la tristezza sono le goccie di pioggia
delle quali non sento il rumore
 
immagini su immagini che non posso vedere
intrise d’un freddo fuori stagione
come la coppia incravattata seduta sul marmo
foto di come non siamo più
di come potevamo essere se…
 
potrebbe esser ieri
sarebbe comunque lontanissimo
 
nuove interpretazioni di vecchie cose
solo per dirmi: "non siamo più com’eravamo"
sentimenti strozzati, male in agonia
belve concordate a tavolino
spezzate da abbracci che voglion dire
molto più di quanto possa sembrare
se solo potessi… se solo volessi…
dimenticare cosa per me non può più essere
per quale assurda ragione
o ragionevole motivo
io debba stare a un solo millimetro
ma comunque
distante