Ancora sul ban di Trump

In soldoni col ban di Trump abbiamo:
1. Il primo presidente di uno stato considerato democratico bannato da diversi social senza aver commesso alcun reato.
2. Nuove piattaforme social il cui punto focale era NON vendere dati a terzi e permettere un libero scambio di idee senza effettuare il controllo dei contenuti che vengono boicottate da Apple e Google e quindi affossate per sempre.
3. Snowden (informatico ex CIA e collaboratore Agenzia per la Sicurezza Nazionale USA, attivista per la libertà digitale, whistleblower delle nefandezze USA e per questo perseguito ed in esilio in Russia) ha riferito in un tweet che questo è un punto di svolta nel controllo sulla libertà di parola su internet.
4. Il segretario del partito COMUNISTA italiano pubblica un post contro il ban di Trump e viene sanzionato da Facebook, con la minaccia di chiudergli la pagina.

Però tranquilli ci sarà qualcuno che fa una scoreggia, vi fa ridere con una battuta da due lire, si impunta su qualche parola usata non proprio correttamente, vi dice che le aziende sono aziende mica sono pubbliche, che i principi alla fine sono dei privilegi e bisogna sporcarsi le mani, che altri sono stati bannati prima di Trump e quindi sticazzi, anzi, visto che altri erano stati bannati è chiaro che si inalbera ora lo fa SOLO perché sotto sotto è di destra e infine vi dice che chi non è contento che Trump è stato zittito è un fascista che avrebbe permesso a Hitler di invadere la Polonia. Visto? Tutto risolto. Potete tornare ad essere contenti di quanto successo a Trump rimanendo libertari, democratici, anarchici, di sinistra, quello che vi pare, senza pensare alle conseguenze, senza rendervi conto che questo è l’ennesimo enorme apripista di una stretta censoria senza fine e pure alla luce del sole, senza sentirvi correi di multinazionali che stanno decidendo il futuro digitale (e quindi sociale e politico, purtroppo) del pianeta e soprattutto sentendovi ancora coerenti con voi stessi.

Saluti e baci. 

Sulla chiusura degli account di Trump

Io sono un anarchico. Non ho problemi a definirmi un antifascista, un antirazzista e neppure a definirmi antisessista e femminista in quanto contro gli stereotipi di genere e contro il patriarcato. Posso anche dire con sicurezza che sono un libertario, anticapitalista, antistatalista e pacifista. Questo inquadra abbastanza, anche se non appieno, quale sia la mia […]

Bologna: Fu strage di stato!

Nel silenzio più assordante dei media mainstream, sono state emesse le motivazioni della sentenza, avvenuta un anno fa, della Corte d’Assise per l’ergastolo a Cavallini, uno dei NAR che ha fatto parte della strage di Bologna, agosto 1980: “Il dilemma se la strage alla stazione di Bologna sia stata una strage ‘comune’ o una strage […]

Vaccini, nanoparticelle, allergie e altre meraviglie

Il vaccino anticovid contiene nanoparticelle. Non sappiamo ancora come le nanoparticelle interagiscano con la biologia perché sono relativamente nuove (mai usate in un vaccino) e sono talmente piccole che il nostro sistema immunitario nemmeno le vede. Nel vaccino anti-covid queste nanoparticelle sono oltretutto legate ad altri composti chiamati PEG che stanno sollevando molte preoccupazioni per […]

Imagine – (John Lennon) Acoustic Cover – Video

Più di un anno fa ho registrato amatorialmente una cover di Imagine di John Lennon. Mi sono filmato mentre la suonavo. Non mi ero piaciuto. E così il tutto è rimasto nel dimenticatoio fino a qualche giorno fa quando ho deciso di riprendere quel brano e aggiungere immagini che dessero l’idea di cosa rappresenta per […]

Demenza da Covid

Da diversi giorni impazza questo video su internet. Se non l’avete visto guardatelo (https://youtu.be/7y6ib-gFWhc) e poi continuate a leggere. Altrimenti non ha senso. Questo video è un importantissimo tassello che compone il mosaico della situazione attuale e dà un grandissimo aiuto a capire come ragionano le persone. E capire come ragionano le persone è fondamentale. […]