ero io

credo sarà il pallore a distinguermi
un pallore morale, dall’io che ero

ricordando leggerò le sue gesta
come si legge d’un eroe mitologico

resto incredulo ed affascinato
per poco, finché non mi ci metto vicino
e il pallore m’abbaglia

disegna netta la silhouette
della persona che non sono più

com’era forte, com’era puro…
ora solo il ricordo mi fa paura.