tuffarsi, è questo

dov’è il sogno?
qual’è il sogno adesso?
poter sentire le mani come le vedo: pulite. senza dubbi.
trovarmi, ritrovarmi, senza sforzo, gratis, di sorpresa.
tuffarsi. così come mi viene, senza pensare,
senza dover alzare la guardia, tenere l’occhio all’uscita di sicurezza.
tatto e dinamica senza riflettere.
silenzio e dialogo in un’unica cosa.
non sentirmi potente grazie a deboli e false cure,
non rimanere sepolto dal vomito di cose inutili,
essere in salute abbastanza da non sentire il limite
delle poche cose che decido di fare.
sentirmi alieno e in qualche modo prezioso
o per lo meno non inutile.
non voglio rinnegare nulla, dimenticare apposta delle cose,
e non voglio sentirmi colpevole di quello che sono
senza per questo sentirmi in dovere di cambiare.
non ho bisogno di apparire brillante,
essere un poster da attaccare a una parete,
costruire a forza cose, situazioni, scenografie.
voglio solo tuffarmi, immergermi, senza domande,
senza difese.