L’odio che serve.

in questi giorni, in rete, girava un’immagine simile a questa:
format210-520x245ebbene, la realtà invece è questa:
10559779_469973909811621_1820102578511227174_nqui c’è anche un video che lo prova: https://www.youtube.com/watch?v=JJEPB9hJmQc&hd=1


allora, fermiamoci un solo secondo.
c’è gente che prende filmati e foto, e le manipola affiché voi vediate il diavolo nelle immagini di persone diverse da voi.
genera un odio che serve e fa molto comodo, sia a loro che a voi.
a loro fa comodo perché è un bene se ci odiamo tra noi e se giustifichiamo qualche altra guerra, a noi fa comodo perché non c’è cosa più rassicurante che vedere il male incarnato in una persona diversa e lontana, ovunque, ma non dentro di noi e nei nostri stessi comportamenti.
a voi la scelta. la via più comoda dell’odio programmato o quella della comprensione.
la prima farà perdurare questo status quo e lo peggiorerà.
la seconda è l’unico modo di far pesare il famoso 99% per quello che è, e toglierci da sotto lo scarpone del restante 1%.
la scelta spetta a voi.