secolare visione di un attimo

vorrei esser più stanco. più saturo. nel peggiore dei modi, all’estremo possibile.forse avrei coraggio o idiozia sufficienti a rendermi finalmente inabile ai pochi lati della vita che ancora considero positivi.invece no. a quanto pare la benzina non è finita. e io continuo ad esser mio servo. ho voglia.eppure continuo a pensare a quanto sia strano […]

egoismo da sofferenza

e se non ce la facessi?se stavolta non avessi la forza della mia politica, dell’essere disponibile, la forza dell’essere forte?può darsi abbia trovato il limite… può darsi io stavolta abdichi in favore della sorte.continuo a chiedermi il motivo, perché sono logico e razionale fino all’estremo, e quindi mi chiedo perché una cosa brutta debba diventare […]

acceso/spento

il destino ha il tuo volto. annebbiato dalla distanza, dalla speranza, dalla volontà.se fossi puro, se non avessi paura della sconfitta, se non fossi inebriato dalla vittoria, potrei scoprire i vostri lineamenti.mentre sull’altalena delle inevitabili forti sensazioni a malapena riesco ad inquadrare gli oggetti a pochi metri da me, nella pesante afa del quotidiano, filtrati […]

normale diversità

rapito di nuovo.prima dai miei stessi sogni/incubi, deliranti, martorianti; poi messo sotto i riflettori, portato via dalle mie sacrosante e comode solitudine ed oscurità, posto sotto la luce accecante e dolorosa dell’esame, presentandomi senza speranze che rimarrebbero puntualmente disilluse. come da copione insomma.ero lì, silenzioso, seduto su un sedile di plastica arancione, nell’infinita attesa a […]